Gruppi di ricerca

  • Alopecia

    Alopecia areata, alopecia permanente, alopecia fibrosante frontale e alopecia e psiche

  • Ambiente e salute: area di cancerogenesi ambientale

    La ricerca è incentrata sullo studio della relazione causale fra esposizione ambientale, ad agenti fisici, chimici e biologici, ed esiti di salute, con particolare riferimento ai tumori di origine ambientale. all’identificazione degli eventi molecolari e cellulari correlati al processo di cancerogenesi e alla definizione della plausibilità biologica.

  • Analisi genomica e post-genomica del cromosoma 21 nella trisomia 21 (sindrome di Down)

    Il nostro gruppo di ricerca si propone di studiare sistematicamente i meccanismi genetici alla base della sindrome di Down e quindi individuare possibili nuovi approcci terapeutici.

  • Applicazione e confronto tra metodiche non invasive e invasive nello studio delle malattie degli annessi cutanei

    Lo scopo dello studio è valutare l’accuratezza diagnostica delle metodiche strumentali non invasive, in particolare dermoscopia, OCT (optical coherence tomography) e microscopia confocale, nelle patologie degli annessi cutanei, confrontate con le metodiche invasive (biopsia ed exeresi chirurgica).

  • Audio-vestibologia

    L’obiettivo primario del Gruppo di ricerca in Audio-Vestibologia è approfondire tematiche attuali nell’ambito di patologie cocleo-vestibolari ad alta incidenza (VPPB, deiscenza del canalare semicircolare superiore, malattia di Meniere, ipoacusia infantile, acufeni, ecc.) e svolgere una attività di ricerca finalizzata allo sviluppo di iter diagnostici e strumentali innovativi

  • Biologia della cellula tumorale

    L’attività di ricerca riguarda principalmente lo studio delle caratteristiche metaboliche delle cellule tumorali, con particolare riferimento al metabolismo del glucosio. Lo scopo è quello di valutare come l’assetto metabolico delle cellule tumorali possa condizionare il loro fenotipo e la risposta ai farmaci.

  • Biomarcatori dell’invecchiamento e delle malattie età-associate

    Come vivere più a lungo ed in condizioni di salute? I biomarcatori ci possono aiutare, fra questi i microRNAs circolanti o da organi/tessuti in quanto sono regolatori dell’espressione genica e marcatori di patologie come quelle età-associate.

  • Biotecnologie delle cellule staminali umane

    Isolamento e caratterizzazione immuno-funzionale di popolazioni cellulari staminali di origine mesenchimale ed epiteliale, residenti nei tessuti adulti e nei tessuti perinatali.

  • Cellule staminali: molecole naturali ed energie fisiche come modulatori della biologia di cellule mesenchimali umane

    La ricerca mira ad identificare molecole o energie fisiche che possano modulare staminalità, differenziamento e senescenza di cellule staminali umane.

  • Cervico-endocrinochirurgia

    Il gruppo si dedica al trattamento chirurgico delle patologie della tiroide e delle paratiroidi, sia benigne che maligne. Il team collabora con gli endocrinologi per ottimizzare la gestione multidisciplinare di questi pazienti. Le attività di ricerca sono prevalentemente volte al trattamento dei carcinomi tiroidei, al ruolo del dosaggio intraoperatorio del paratormone nei pazienti affetti a iperparatiroidismo sottoposti a chirurgia e alle metodiche di riduzione del tasso di complicanze, in particolare grazie all’utilizzo di sistemi di monitoraggio dei nervi laringei.

  • Chirurgia oncologica del distretto testa-collo

    Il gruppo si dedica alla ricerca di moderne modalità di trattamento multidisciplinare dei tumori del distretto testa-collo. Il Prof. Presutti ha una consolidata esperienza in questo campo, con un’esperienza di oltre 15.000 interventi chirurgici per neoplasia. La collaborazione tra chirurghi, oncologi, radioterapisti, radiologi, team di riabilitazione e di cure palliative, rappresenta un punto di forza dell’attività di ricerca multidisciplinare del gruppo. Gli sforzi del nostro team sono rivolti allo sviluppo di un trattamento personalizzati per il paziente, applicando approcci chirurgici minimamente invasivi e moderne modalità di trattamento, con protocolli di tipo sperimentale.

  • Dermatologia pediatrica e malattie rare

    Inquadramento diagnostico e trattamento di patologie dermatologiche dall’età neonatale fino all’adolescente e Centro di riferimento di Malattie Rare con impegno cutaneo sia del bambino che dell’adulto.

  • Diagnosi e terapie dei linfomi e delle sindromi linfoproliferative

    Sono attivi circa 100 trials clinici e programmi di terapie innovative e sperimentali, alcuni promossi direttamente dall’SSD, attore principale nella ricerca scientifica per la cura dei linfomi e delle sindromi linfoproliferative e per medicina personalizzata al servizio del singolo paziente.

  • Degenerazione e rigenerazione tissutale in ambito odontoiatrico

    Sono studiate le patologie infiammatorie come la parodontite e la perimplantite che determinano la degenerazione dei tessuti di sostegno dei denti e degli impianti dentali, così come trattamenti biomolecolari e biomateriali che ne possano favorire la rigenerazione.

  • Differenziamento cellulare e trasformazione neoplastica

    Studio delle alterazioni cellulari che promuovono la trasformazione neoplastica e lo sviluppo di carcinomi orali e del colon-retto.

  • Emolinfopatologia e Immunopatologia

    Identificazione di nuovi indicatori diagnostici e prognostici, al pari di nuovi bersagli terapeutici nelle neoplasie del sistema emolinfopoietico. Caratterizzazione delle popolazioni e delle dinamiche del microambiente tumorale.

  • Enzimi tossici e immunotargeting

    Il gruppo di ricerca ha un’esperienza pluriennale nello studio di tossine vegetali ad azione rRNA N-glicosilasica, nello studio della xantina ossidoreduttasi, nei meccanismi patogenetici d’intossicazione cellulare e nella realizzazione e studio di immunoconiugati per targeting farmacologico specifico.

  • Genomica funzionale di tratti umani complessi

    Obiettivo centrale dei progetti sviluppati è l’analisi della funzione di singole unità geniche e delle reciproche relazioni all’interno di contesti cellulari fisiologici e patologici, avvalendosi di tecniche di indagine che spaziano dall’analisi bioinformatica all’impiego di organismi modello.

  • Glicobiologia e glicopatologia

    Studio delle glicosiltrasferasi responsabili della biosintesi delle porzioni glicidiche delle glicoproteine e dei glicolipidi e del ruolo che le alterazioni di queste strutture svolgono nei processi patologici. Tra questi, il cancro e le malattie congenite della glicosilazione.

  • Immunologia e biologia delle metastasi

    Il gruppo si occupa, da oltre quaranta anni, di ricerche oncologiche di base, traslazionali e precliniche di biologia molecolare e cellulare delle cellule tumorali, immunologia dei tumori, meccanismi di diffusione metastatica

  • Istologia e patologie congenite

    Studio delle alterazioni molecolari coinvolte in diverse patologie congenite e nei tumori primitivi del fegato con particolare interesse verso gli aspetti prognostici e terapeutici dell’epatocarcinoma nonché verso i cambiamenti morfologici e funzionali che caratterizzano i processi patologici stessi.

  • Malattie a trasmissione sessuale (MTS) e infezioni tegumentarie neglette

    Gruppo di ricerca sulle MTS emergenti e sulle infezioni neglette della cute, con particolare interesse sulle leishmaniosi tegumentarie.

  • Malattie complesse

    Impiegare le tecniche di diagnosi ad oggi disponibili per la diagnosi, terapia e follow up delle principali patologie infiammatorie della pelle ai fini di migliorare la qualità della vita e la prognosi dei pazienti.

  • Marcatori molecolari dei sarcomi dell’osso

    Identificazione di marcatori genetici e molecolari critici per la progressione dell’osteosarcoma e del sarcoma di Ewing e utili per lo sviluppo di terapie mirate e personalizzate.

  • Meccanismi molecolari condivisi tra invecchiamento, patologie età-associate e longevità umana

    Siamo un gruppo di Ricercatori coordinati dal Prof. Stefano Salvioli interessati a definire alcuni meccanismi molecolari comuni fra l’invecchiamento umano e alcune patologie ad esso legate come Diabete di Tipo II e Malattia di Alzheimer.

  • Meccanismi molecolari e cellulari dello stress ossidativo

    Lo scopo della ricerca è studiare il ruolo delle specie radicaliche dell'ossigeno e dell'azoto in condizioni fisiologiche e patologiche per comprendere i meccanismi molecolari alla base delle alterazioni dello stato redox.

  • Medicina rigenerativa cardiaca, cardiotossicità e terapie differenziative in campo oncologico

    Il nostro gruppo di ricerca si propone di sviluppare nuove strategie molecolari per proteggere e rigenerare il cuore a seguito di danni severi attraverso l'induzione della sopravvivenza e proliferazione delle cellule muscolari cardiache. In campo oncologico studiamo strategie per arginare i processi di progressione e disseminazione tumorale basate sulla modulazione del differenziamento cellulare.

  • Mieloma Multiplo (MM)

    Il gruppo di ricerca sul MM è caratterizzato da una componente clinica, largamente coinvolta nella terapia dei pazienti in tutte le fasi della malattia e nelle attività di ricerca clinica, mediante promozione e conduzione di studi clinici - nazionali e internazionali - e da una controparte di laboratorio, che svolge ricerca di tipo traslazionale nell’ambito della biologia molecolare, col supporto di un gruppo di bio-informatici.

  • Nefro-Vaso Path

    Il gruppo di ricerca studia la biologia delle cellule vascolari e i meccanismi di patogenesi delle malattie vascolari e nefrologiche mediante tecniche di biologia cellulare, molecolare, morfologiche e di microscopia elettronica.

  • Neoplasie mieloproliferative croniche, piastrinopenie immuni e porpora trombotica trombocitopenica

    L’obiettivo di ricerca del gruppo è fornire un’assistenza clinica di alto livello, garantendo ai numerosi pazienti con Neoplasie mieloproliferative croniche Ph1 neg, Piastrinopenie Immuni e Porpora trombotica trombocitopenica, la migliore terapia di cui può disporre la comunità scientifica internazionale.

  • NET TEAM Bologna - Centro di Eccellenza ENETS per la diagnosi e cura dei tumori neuroendocrini

    Il NET TEAM Bologna è dedicato allo studio ed alla cura dei tumori neuroendocrini, neoplasie rare e ad elevata complessità, mediante un approccio integrato che coinvolge diverse figure professionali con competenze cliniche, di ricerca di base e traslazionale, necessarie e sinergiche per poter realizzare progetti di ricerca di alta complessità.

  • Non-coding RNAs and cancer biomarkers

  • Otoneurochirurgia

    Il gruppo si dedica al miglioramento delle conoscenze circa la diagnosi, la prevenzione e il trattamento chirurgico delle patologie che colpiscono l’orecchio, l’osso temporale e la base cranica laterale. Focus della ricerca sono gli approcci chirurgici mini-invasivi, tra cui la tecnica endoscopica transcanalare, la chirurgia endoscopica ed endoscopica-assistita per il trattamento del neurinoma dell’acustico, il training in otochirurgia, l’implementazione della tecnica robotica per la chirurgia dell’impianto cocleare e quella dell’orecchio medio.

  • Patologie genitali

    Migliorare la conoscenza in atto relativamente alla diagnosi ed alla terapie delle principali patologie infiammatorie genitali della donna e dell’uomo al fine di migliorare l’andamento della malattia, la prognosi e non ultimo la qualità di vita del soggetto.

  • Programma di Unità Operativa per la diagnosi e le terapie innovative delle leucemie acute e sindromi mielodisplastiche

    Il gruppo di ricerca ha come obiettivo lo sviluppo di nuove terapie innovative attraverso protocolli di ricerca clinica, traslazionale e attraverso la conduzione di studi osservazionali e tissutali.

  • PSYMED: psicologia generale e clinica in ambito medico

    L’importanza dei processi psicologici sulla salute e sui percorsi assistenziali.

  • Radiologia diagnostica e interventistica

    Il gruppo di ricerca guidato dalla Prof.ssa Rita Golfieri è un gruppo di riferimento italiano e internazionale nel campo della radiologia diagnostica e interventistica nei pazienti oncologici, della chirurgia mini-invasiva e della diagnostica per immagini ad elevata specializzazione con le più moderne tecnologie US, TC e RM.

  • Ricerca di metastasi linfonodali con metodiche molecolari

    Utilizzo della metodica OSNA (One Step Nucleic Acid Amplification) per l’identificazione di cellule metastatiche all’interno dei linfonodi.

  • RiPro: Ribosomal Proteins

    Studio delle alterazioni delle proteine ribosomali nei tumori e nelle malattie rare.

  • Ruolo della nutrizione come strategia anti-invecchiamento

    Come invecchiare in salute? L’obiettivo del gruppo di ricerca è rivolto allo studio del ruolo pervasivo della nutrizione come strategia non farmacologica di prevenzione dell’invecchiamento accelerato e delle malattie età correlate.

  • Ruolo dei recettori di membrana tirosin-chinasi (RTK) nell’omeostasi tissutale e nella progressione tumorale e mRNA biomarcatori nel carcinoma del colon-retto

    Le attività di ricerca sono rivolte allo studio dei meccanismi molecolari attivati dagli RTKs mediante microscopia confocale, CRISPR/CAS9, organoidi, analisi del signalling e valutazioni precliniche in vivo. Sono inoltre attivi studi di trascrittomica per la validazione di RNA biomarcatori.

  • Sindrome delle apnee notturne ostruttive - OSAS

    Il gruppo di ricerca si dedica allo studio della sindrome delle apnee notturne ostruttive (OSAS), sia nel paziente pediatrico che adulto. Si tratta di una patologia potenzialmente pericolosa per la vita, causata da una combinazione di anomalie anatomiche e disfunzioni neuromuscolari che portano a ripetuti episodi di ostruzione parziale o completa delle vie aeree superiori durante il sonno. L'OSAS è una condizione medica molto comune con un tasso di prevalenza stimato del 3-7% nella popolazione generale ed è associata a una notevole morbilità come malattie cardiovascolari e metaboliche, ipersonnolenza diurna, deficit neurocognitivi e qualità della vita ridotta. Il ruolo dell’otorinolaringoiatra è fondamentale per il corretto inquadramento del paziente e per offrire le corrette opzioni di trattamento chirurgico.

  • Sintesi proteica e controllo traduzionale nella patologia umana

    Il gruppo di ricerca rivolge le sue attività allo studio delle alterazioni del macchinario proteino-sintetico cellulare nei tumori e nelle malattie rare applicato alla caratterizzazione diagnostica e alla identificazione di possibili bersagli terapeutici.

  • Superficie oculare e ricerca traslazionale in oftalmologia

    Il gruppo è caratterizzato da attività di ricerca “bench and bedside”, su tessuti e fluidi dell’occhio, in particolare lacrime, cellule congiuntivali e corneali, secreto delle ghiandole di Meibomio, colture cellulari e organocolture in vitro, e ricerca in vivo condotta in area ambulatoriale appositamente attrezzata per valutazione sui pazienti, con strumentazione specifica per la superficie oculare.

  • Sviluppo embrionale del volto

    Ricerca dei fattori coinvolti nello sviluppo embrionale del volto, impiegando come modello di studio le patologie che determinano malformazioni congenite, quali le schisi del labbro e del palato.

  • Terapia e Biologia della Leucemia Mieloide Cronica

    Il gruppo di ricerca sulla LMC è caratterizzato da una componente clinica, coinvolta nel disegno e nella conduzione di studi clinici nazionali e internazionali, e da una controparte di laboratorio, che svolge ricerca di tipo traslazionale.

  • Tossine batteriche

    Patologia molecolare e cellulare di tossine batteriche e loro ruolo in patologia umana, patologia molecolare della traduzione e del ribosoma.

  • Trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche e terapie cellulari avanzate

    Ricerca clinica e biologica nell’ambito di trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche (GVHD, complicanze) e di terapie cellulari avanzate, i.e. car-T (biomarcatori predittivi delle complicanze delle terapie cellulari, nuovi modelli organizzativi sanitari).

  • Uropatologia e patologia molecolare dei tumori genito-urinari

    Il gruppo si occupa di ricerca traslazionale con ricadute diagnostiche e predittive nel campo dei tumori genito-urinari

  • Virologia Molecolare

    Ingegnerizzazione e efficacia preclinica di virus herpes simplex (HSV) oncolitici reindirizzati a specifici recettori tumorali, come singola terapia o in combinazione con CPI. Caratterizzazione immunologica di campioni tumorali murini trattati con i virus oncolitici.