Meccanismi molecolari e cellulari dello stress ossidativo

Lo scopo della ricerca è studiare il ruolo delle specie radicaliche dell'ossigeno e dell'azoto in condizioni fisiologiche e patologiche per comprendere i meccanismi molecolari alla base delle alterazioni dello stato redox.

L’attività di ricerca mira a studiare il ruolo delle specie radicaliche dell'ossigeno (ROS) e dell'azoto (RNS) in condizioni sia fisiologiche che patologiche

A) Ambito di ricerca: ruolo dei ROS nei disturbi del neurosviluppo.

Progetto di ricerca: studio di parametri biologici, biochimici, immunologici e microbiologici nei bambini con disturbo dello spettro autistico (ASD).

Obiettivi di ricerca aggiornati: studiare il ruolo dello stress ossidativo, dell’infiammazione, delle alterazioni del microbiota intestinale e delle disfunzioni mitocondriali per comprendere i meccanismi biologici alla base dell’ASD e identificare biomarcatori utili sia nella diagnosi precoce che come sussidio nella valutazione dell’efficacia di interventi terapeutici. L’aspetto innovativo della ricerca è dato dalla contemporanea valutazione di numerosi parametri e dalla possibilità di studiare la loro interdipendenza mediante l’approccio di machine learning.

B) Ambito di ricerca: specie reattive dell’ossigeno e omeostasi del ferro nella funzionalità cardiaca

Progetto di ricerca: ruolo dell'omeostasi del ferro e dell'asse Epcidina-Ferroportina (HAMP/FNP) nella funzionalità cardiaca

Obiettivi di ricerca aggiornati: il progetto mira a studiare il ruolo dell'omeostasi del ferro e dell'asse HAMP/FNP a livello cardiaco utilizzando modelli murini di ischemia e riperfusione e cardiomiociti derivati ​​da cellule staminali pluripotenti indotte (iPSCs).

 

C) Ambiti di ricerca: effetti delle specie reattive dell'ossigeno e dell'azoto nel determinare gli adattamenti dei tessuti all'esercizio fisico.

Progetto di ricerca: esercizio fisico nella prevenzione della sarcopenia nell’anziano.

Obiettivi di ricerca aggiornati: analisi bioinformatica di profili di espressione genica ottenuti tramite NGS (Next Generation Sequencing) per individuare le vie molecolari modulate dall'esercizio fisico nei muscoli dei soggetti anziani.

RESPONSABILE

TEAM

Paola De Sanctis

Cat. D - area tecnica, tecnico - scientifica ed elaborazione dati

Cinzia Zucchini

Ricercatrice confermata

Collaborazioni UNIBO

Francesco Alviano

Professore associato

Laura Bonsi

Professoressa associata confermata

Silvia Canaider

Professoressa associata confermata

Federica Facchin

Professoressa associata

Flavia Frabetti

Professoressa associata confermata

Antonia Parmeggiani

Professoressa associata confermata

Collaborazioni esterne

Come raggiungerci

Dipartimento di Medicina Specialistica, Diagnostica e Sperimentale (DIMES)