Valutazione delle proprietà antibatteriche di materiali

La valutazione delle proprietà antibatteriche viene effettuata seguendo le normative ISO di riferimento in base alla tipologia del materiale, che può essere da imballaggio e superfici di varia natura.

La valutazione delle proprietà antibatteriche viene effettuata seguendo le normative ISO di riferimento in base alla tipologia del materiale.

L'attività può essere testata utilizzando ceppi ATCC di Escherichia coli e Staphylococcus aureus (eventualmente possono essere inclusi altri ceppi). Sospensioni batteriche a densità nota vengono utilizzate per inoculare le superfici in esame. Dopo 24 ore di incubazione a 37°C in ambiente umido, le cellule batteriche vitali vengono recuperate utilizzando il terreno di recupero SCDLP ((Soybean Casein Digest Lecithin Polysorbate 80 Medium). Diluizioni scalari in base 10 delle cellule recuperate vengono inoculate per infissione in terreno Plate Count Agar e contate dopo 24 ore di incubazione.

Il calcolo dell'attività antibatterica (R) viene eseguito utilizzando il seguente algoritmo:

R= (Ut-U0)-(At-U0)=Ut-At

dove,

  • R= abbattimento dell’attività antibatterica espressa in logaritmo in base 10.
  • U0=media del logaritmo in base 10 del numero di cellule vitali, in cellule/
  • cm2, recuperate dal campione non trattato subito dopo l’inoculo.
  • Ut= media del logaritmo in base 10 del numero di cellule vitali, in cellule/
  • cm2, recuperate dal campione non trattato dopo 24 di incubazione.
  • At= media del logaritmo in base 10 del numero di cellule vitali, in cellule/
  • cm2, recuperate dal campione trattato dopo 24 di incubazione.

Prestazioni

  • Test per la valutazione delle proprietà antibatteriche mediante l’utilizzo di un ceppo ATCC (Escherichia coli oppure Staphylococcus aureus)
  • Test per la valutazione delle proprietà antibatteriche mediante l’utilizzo di due ceppi ATCC (Escherichia coli + Staphylococcus aureus, oppure ceppi diversi)

Tariffe

Per ricevere il tariffario aggiornato, inviare una email alla responsabile, dott.ssa Monica Cricca.

Contatti